domenica 18 marzo 2012

Due mesi in italia



Due mesi dall'ultimo post, mai cosi' tanto tempo da quando il blog e' nato: due mesi faticosi in cui disegnare e' stato impossibile e nel caso, farlo, sarebbe stato inopportuno. Dove sono stato in tutto questo tempo? sono stato in italia: L'italia e' una bizzarra republichina di forma stivaloide, un postaccio dove la gente coraggiosa e perbene come il mio amico e compagno Gabriele si fa 2 mesi di carcere per il capriccio di un magistrato spaventato, un luogo unto e maleodorante dove perdi il posto di lavoro perche' sai di non voler essere un servo ma non riesci a distinguere un padrone da un sindacalista, un paese bizzarro l'italia dove ti denunciano per lesioni aggravate quando ti pestano in piazza e ti assolvono da ogni accusa se oltre ad un "uomo d'onore" sei anche un onorevole.
Oggi metto qualcosa sul blog ma mi sa che non sono ancora tornato dall'italia, anzi a dirla tutta ci sono ancora dentro fino al collo, ma bisogna andare avanti e godere di quello che, anche se di poco, cambia in meglio: Gabri non e' libero ma da ieri dorme in casa sua, i miei compagni di lavoro e di lotta mantengono la voglia e l'orgoglio di non darla vinta a nessuno... e le gambe che tremano non sono piu' le nostre. Quindi pubblico gli schizzi di un lavoro rimasto incompiuto perche' travolto dagli eventi, "poca roba" direte voi, "e' gia' qualcosa!" vi rispondo io.

2 commenti:

  1. e tu perchè rimani in questo paese!?! e sappi che non parlo di confini geografici.
    un beso

    RispondiElimina
  2. bravo!spacchi i culi!

    RispondiElimina